Sintesi Attività Anno Sociale 2011 – 2012

L’Istituto diocesano di formazione all’impegno sociale e politico ha svolto le proprie attività attraverso seminari interdisciplinari, collaborazioni ad eventi culturali, percorsi formativi in ambito cittadino e diocesano e diversi servizi per “cittadini” stranieri.

Il seminario interdisciplinare su “Autorità, giustizia e nonviolenza. Da Sud” è stato svolto attraverso incontri bisettimanali dal mese di novembre al mese di maggio con lezioni frontali, laboratori sperimentali di gruppo, proiezione di films-documentari e la partecipazione ad iniziative attinenti al tema  organizzate sul territorio.

 

PROLUSIONE

La prolusione ai corsi è stata tenuta dal Prof. Antonino DragoDocente di Difesa civile non armata e non violenta  del Corso di Laurea di Scienze per la Pace all’Università di Pisa.  Il Prof. Drago testimone e studioso di resistenza attiva e non violenta ha affrontato un tema impegnativo quale la “Nonviolenza come politica di fede” che ha costituito il tema di fondo dell’intero anno sociale.

Sul tema il professore ha affermato che “la nonviolenza è un atto di fede profonda, che va alla radice delle situazioni, guarda le persone e non le cose, per incidere nei cuori. È una questione di solidarietà, di empatia, nasce dalle azioni costruite giorno per giorno. Su un piano più ampio è soprattutto elaborazione di un’alternativa in cui lo sforzo di costruire è più importante dell’opposizione alla situazione attuale. Una politica nonviolenta, infatti, ha la capacità di affrontare le strutture e di trasformarle in profondità. Ha quindi, una sua capacità di intervenire, creando movimenti dal basso che possono costruire un’alternativa”.

Il prof. Drago ha infine illustrato alcuni studi internazionali che dimostrano come le rivoluzioni nonviolente sono maggiormente vittoriose. “Questo assunto scardina i nostri falsi modi di pensare: la rivoluzione quando è, è nonviolenta, non è distruttiva ma costruttiva. La nonviolenza quando fa la rivoluzione non ha armi, ha le mani nude e colpisce la coscienza del dittatore di turno e delle forze repressive che non se la sentono di sparare addosso alla popolazione, e la cui ribellione diventa decisiva per la rivoluzione”.

Prendendo spunto dall’incontro con il prof. Drago, a conclusione del seminario interdisciplinare è stato proiettato il documentario “Una forza più potente”, sei casi storici di resistenza nonviolenta nel Novecento: India, Danimarca, Stati Uniti, Cile, Polonia, Sudafrica.

 

SEMINARIO INTERDISCIPLINARE

“Crescere nella consapevolezza che ognuno può portare avanti un progetto di servizio agli altri nella città è da sempre un obiettivo dell’Istituto”. Questo l’auspicio con cui la prof.ssa Panuccio, direttore dell’Istituto, ha aperto il nuovo anno sociale illustrando il percorso formativo. “Il seminario di quest’anno che ha come titolo Autorità, giustizia e nonviolenza. Da Sud tratta un argomento di estrema attualità perché ora come non mai si avverte la necessità di studiare il tema della nonviolenza”.

Il corso ha avuto inizio con l’introduzione al tema dell’anno a cura del prof. Antonino Spadaro e si è sviluppato in 34 incontri così articolati: prof. Antonino Spadaro (Che cos’è la nonviolenza? Una piccola introduzione), (Stato costituzionale e nonviolenza: una via quasi obbligata – Laboratorio autorità, conflitto e partecipazione), (Proiezione-Dibattito film “Jona che visse nella balena” di R. Faenza); prof. Vincenzo Schirripa (La pace come scienza. Dall’utopia alle pratiche di trasformazione creativa del conflitto), (La democrazia dal basso: esperienze di community, organizing e di azione diretta nonviolenta); prof. Antonino Mazza Laboccetta (Generazione di indignati: questione sociale o di ordine pubblico?), (Il mercato? Avanti a sinistra); prof.ssa Tiziana Tarsia (Organizzare il potere. La nonviolenza strategica – Laboratorio), (I meccanismi della nonviolenza: il modello di Pat Patfoort – Laboratorio); prof.ssa Giovanna Cassalia (Ragionevolezza e realismo della nonviolenza), (Autorità e giustizia nello spazio della responsabilità); prof. Antonio Vigilante (Nonviolenza e pedagogie della liberazione – Laboratorio autorità, conflitto e partecipazione); prof. Antonino Drago (Nonviolenza come politica di fede – Prolusione); p. Giovanni Ladiana s.j. (L’Uomo Biblico), (L’Uomo Pagano), (Il modello Reggio e dell’uomo occidentale in generale), (R-Esistere nel frattempo della durezza della durata del tempo! L’esperienza del p. Delp s.j.); p. Vincenzo Toscano s.j. (Le sorti dell’Etica nel mondo contemporaneo, confronto tra Etica Pubblica e Etica Privata), (L’etica dello sviluppo tra diritti di libertà e diritti sociali. Etica tra lo spirituale e la politica); prof. Claudio Panzera (Giustizia nella legge, giustizia oltre la legge – alle origini dello Stato costituzionale), (L’autorità sotto giudizio. Fatti e interpretazioni costituzionali dello scontro fra politica e magistratura in Italia); prof.ssa Francesca Panuccio (Ambienti familiari e dinamiche dell’autorità – Laboratorio autorità, conflitto e partecipazione), (Percorsi di cambiamento da Sud. Educare ad una cittadinanza responsabile – Corso di formazione Centro Rempicci Condofuri); prof. Francesco Manganaro (I diritti umani nella giurisprudenza della Corte europea dei diritti dell’uomo), (I rimedi alla corruzione amministrativa); prof. Domenico Nicolò (Criminalità ed effetti sulle imprese); prof. Can. Domenico Marturano (La non violenza nel magistero conciliare e postconciliare), (Gesù è stato nonviolento?); dott. Francesco Macheda (Dalla Sathyagraha d’ispirazione Gandhiana alle rivoluzioni colorate dell’est europeo e a quelle della primavera nordafricana del 2011); dott.ssa Grazia Gatto (Laboratorio sul consenso alla criminalità organizzata e sulle alternative non violente) 2 incontri; prof. Sfefano Biancu (Vivere al tempo dell’autorità fragile – Laboratorio autorità, conflitto e partecipazione); prof. Domenico Morabito (Il paesaggio mutevole nella terra degli abbandoni), (San Leo e la modernità. Africo e altre catastrofi).

 

La rassegna stampa, curata anche quest’anno dalla dott.ssa Vittoria Modafferi, è stata pubblicata sul settimanale diocesano “LAvvenire di Calabria” .

 

LABORATORIO DI PARTECIPAZIONE SOCIALE

Si è svolto da ottobre a maggio presso l’Istituto il laboratorio di partecipazione sociale “Autorità, conflitto e partecipazione” promosso dall’Istituto per lo studio delle problematiche educative “Giuseppe Lazzati” e dall’Arcidio­cesi di Reggio Calabria-Bova, con la collaborazione dell’ ISSR (RC)  e del nostro Istituto.

Alcuni incontri del laboratorio sono stati aperti ai corsisti dell’Istituto: prof.ssa Francesca Panuccio (Ambienti familiari e dinamiche dell’autorità), prof. Antonino Spadaro (Stato costituzionale e nonviolenza: una via quasi obbligata), prof. Antonio Vigilante (Nonviolenza e pedagogie della liberazione), prof. Sfefano Biancu (Vivere al tempo dell’autorità fragile). Si è realizzata così una proficua collaborazione che ha arricchito il percorso formativo dell’anno.

PERCORSI FORMATIVI ESTERNI: Calascio – Condofuri – Locri

L’Istituto quest’anno ha partecipato con alcuni corsisti al Laboratorio di Formazione Politica estivo (agosto 2011) organizzato dall’associazione “Amici di Calascio” e dalla CVX Italia a Calascio (L’Aquila), nel Parco Nazionale Gran Sasso Monti della Laga, e rivolto a giovani, tra 20 e 35 anni, che vogliono affrontare la dimensione del servizio al prossimo, anche, attraverso l’impegno politico.

I quattro giovani partecipanti, G. Russo, L. Dattola, M. Calabrò, A. Foti, hanno raccontato  la propria esperienza vissuta a Calascio.

***

In collaborazione con il Centro Giovanile “p. Valerio Rempicci” di Condofuri si è tenuto un corso di formazione politica su “Percorsi di cambiamenti dal Sud” così articolato:

  • “La sfida nel sociale per un cambiamento dal Sud” – Dott. Carlo Borromeo – Fondazione per il Sud
  • “Idee, proposte ed esperienze per una nuova cittadinanza” – Don Giacomo Panizza – Comunità Progetto Sud
  • “Quali strumenti per ricostruire le comunità meridionali: consenso, mediazione, compromesso” – Piero Fantozzi – Università della Calabria
  • “Percorsi di cambiamento da Sud. Educare ad una cittadinanza responsabile” – Prof.ssa Francesca Panuccio – Istituto di formazione politico sociale “Mons. A. Lanza”.

***

         Infine, tre incontri/laboratori su “Corresponsabilità ecclesiale. Collaborazione e cooperazione”  sono stati tenuti presso la Scuola di Formazione Teologico-Pastorale della Diocesi di Locri-Gerace dalla prof.ssa Francesca Panuccio.

 

CONVEGNO CEI FORMAZIONE SOCIO-POLITICA

Nel mese di dicembre 2011 presso la sede della CEI a Roma, si è svolto un incontro sulla formazione all’impegno sociale e politico, che ha visto convocati 10 rappresentanti fra direttori, docenti e responsabili del servizio per la pastorale sociale e del lavoro delle città di Padova, Torino, Pisa, Milano, Roma, Benevento, Pesaro e Reggio Calabria. Riuniti alla presenza di Mons. Crociata, Segretario Generale della CEI, del Dott. Vittorio Sozzi, responsabile del Servizio Nazionale per il progetto culturale, e di Mons. Angelo Casile, direttore dell’Ufficio Nazionale per i problemi sociale e il lavoro, si è riflettuto e confrontati  insieme sulle esperienze diocesane di formazione all’impegno sociale e politico.

Durante questo incontro, al quale ha partecipato per l’Istituto il direttore Franca Panuccio, si è potuto constatare la grande necessità delle chiese locali di recuperare il senso civico nelle comunità per far crescere il senso di appartenenza e per giungere a un’assunzione consapevole della responsabilità sociale.

L’incontro è stato preparatorio al convegno nazionale “Educare alla cittadinanza responsabile” a cui hanno partecipato il 2 e 3 marzo 2012 i direttori della maggior parte delle scuole operative in Italia. Gli obiettivi del convegno erano quelli di raccordare tra loro le diverse esperienze diocesane di formazione cristiana all’impegno socio-politico (scuole, percorsi, esperienze, itinerari), di aiutare a consolidare le esperienze già avviate da tempo e sostenere lo sviluppo delle esperienze recenti e quelle in progettazione.

 

EVENTI ED INIZIATIVE CULTURALI

L’Istituto ha inoltre partecipato alle seguenti  iniziative:

  • “Identità e alterità” – Prof. Paolo Carrozza – Cattedra dei Non Credenti
  • “La carità al centro” – Mons. Angelo Casile
  • “Tradizioni diverse e pluralismo delle identità nelle scuole: laici e cattolici a confronto” – Prof.ssa Silvana Borgese – Cattedra dei Non Credenti
  • Presentazione libro “Il consociativismo infinito” del Prof. Mauro Fotia
  • “Bio-diversità, squilibri e necessità di armonia nelle relazioni uomo-ambiente” – Prof. Francesco S. Nesci,

Prof. Tonino Perna – Cattedra dei Non Credenti

  • Tavola Rotonda Presentazione libro “La politica: un servizio all’uomo” di Mons. Salvatore Nunnari
  • “Gli ultimi e i diversi nella Costituzione” – Prof.ssa Melania Salazar – Cattedra dei Non Credenti.

 

 

ACTIONAID – SAVE THE CHILDREN

Sabato 19 novembre 2011 alcuni rappresentanti dell’organizzazione internazionale indipendente “Actionaid”, impegnata nella lotta alle cause della povertà e dell’esclusione sociale, hanno incontrato presso l’Istituto il direttore Francesca Panuccio. L’incontro è nato con l’obiettivo di potenziare a livello locale l’attività svolta dall’organizzazione a livello nazionale, nell’ottica della costruzione di una realtà di giustizia e di pace a vantaggio di tutti e delle persone socialmente più deboli ed emarginate. Da qui la scelta come interlocutore per Reggio Calabria dell’Istituto.

***

“Abuso sessuale dei minori e nuove tecnologie: un approccio multidisciplinare per il contrasto al fenomeno e la presa in carico delle vittime”, questo il titolo di un seminario nazionale di formazione organizzato da “Save the Children” Onlus che ha avuto tra le sue tappe anche Reggio Calabria.

Patrocinato ed ospitato dall’Istituto il 20 aprile 2012, il seminario si è rivolto ad operatori delle forze dell’ordine, dei servizi socio-sanitari e dell’area legale e giudiziaria che lavorano sul tema dell’abuso sessuale dei minori legato all’utilizzo di internet e delle nuove tecnologie. Il seminario ha avuto notevole riscontro di partecipazione e risonanza mediatica.

 

SERVIZI SOCIO–EDUCATIVI: Doposcuola – Sportello Amico – Scuola d’italiano

Tra le attività di servizio dell’Istituto, il doposcuola per ragazzi e bambini stranieri ormai operativo dal 1997 anche quest’anno è stato frequentato da circa 10 ragazzi di nazionalità marocchina, filippina, georgiana, indiana. Si è svolto da ottobre a maggio il  lunedì,  mercoledì e venerdì dalle 16.00 alle 19.00 grazie al servizio volontario di un gruppo di insegnanti.

Il servizio di consulenza ed assistenza legale gratuita per immigrati, Sportello Amico, che opera da diversi anni presso l’Istituto cercando di offrire risposte concrete a situazioni di bisogno dei migranti presenti sul territorio, si è avvalso della collaborazione gratuita di 4 operatori volontari: la dott.ssa Rossella Caliciuri, il dott. Lucio Dattola, la  dott.ssa Valentina Dattola, la dott.ssa Maria Teresa Borruto.

Il corso di alfabetizzazione alla lingua italiana ha avuto anche quest’anno un ottimo riscontro; è stato frequentato da circa 15 persone di nazionalità ucraina, rumena, russa, georgiana, marocchina, e coordinato dalle prof.sse Rosa Iadevaia e Teresa Battaglia.

 

CORSO PER ASSISTENTI FAMILIARI (BADANTI)

Infine, l’Istituto in collaborazione con l’ AMCI sez. RC (dott.ssa Giovanna Tripodi) e il Centro Mons. G. Scalabrini (suor Manuela Simōes) ha organizzato  il V corso per Assistenti Familiari (Prendersi cura delle persone anziane e professionalità degli assistenti familiari); al corso si sono iscritte 30 donne provenienti da Georgia, Bolivia, Marocco, Romania, Nigeria, Ucraina, Russia, Italia.

Il corso si è così articolato: “Introduzione” – Dott.ssa Giovanna Tripodi – Avv. Francesca Panuccio – Suor Manuela Simōes; “La cura e l’assistenza della persona anziana. Aspetti ginecologici” Dott. Roberto Pennisi; “La gestione del paziente allettato(I)” Dott. Paolo Pennestrì; “Le malattie cardiocircolatorie dell’anziano” Dott. Gianluca Sottilotta – Dott. Vincenzo Trapani Lombardo; “La gestione del paziente allettato(II)” Dott. Paolo Pennestrì; “La dieta per le persone anziane” Dott. Policarpio Azzarà; “Diritti e doveri delle badanti” Dott.ssa Rossella Caliciuri – Dott.ssa Valentina Dattola – Dott.ssa Maria Teresa Borruto; “La cura della dimensione spirituale dell’anziano” P. Bruno Mioli. Al termine del corso è stato consegnato un attestato di partecipazione.

 

 

Reggio Calabria, 30 Giugno 2012

        

            Il Direttore

Prof.ssa Francesca Panuccio

 

La Segreteria

Francesco Sammarco

Roberta Petrolino

I commenti sono chiusi